Condividi

Due giovani residenti a Budoni, in provincia di Nuoro, sono stati denunciati perché ritenuti responsabili dell’uccisione di due cani meticci: a fare la macabra scoperta è stato il proprietario che si è recato nel suo terreno per accudire gli animali e trovandosi di fronte ad uno scenario a dir poco raccapricciante, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri. Si tratta di un atto crudele e barbaro: i due cani, femmine di appena un anno, sono state uccise tramite impiccagione alla recinzione del terreno con una corda di nylon.

MORTI PER ASFISSIA

I Carabinieri hanno fatto intervenire immediatamente il personale veterinario della Asl di Olbia che hanno potuto solo constatarne la morte e stabilire che la causa era stata proprio l’asfissia: i Carabinieri hanno avviato le indagini per l’identificazione dei responsabili e per stabilirne il movente del vile gesto e nel giro di poche ore gli autori sono stati identificati.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRagusa, arrestato il conducente dell'auto che ha ucciso la giovane mamma: era sotto effetto di un mix di droghe
Prossimo articoloBorsellino, desecretata la dichiarazione: "Scorta la mattina? Posso essere ucciso di sera"