Condividi

Via libera del governo a 7.903 assunzioni nella pubblica amministrazione. Due decreti firmati dal ministro Marianna Madia, di concerto con il titolare del Tesoro Piercarlo Padoan, autorizzano 5.590 ingressi immediati e 2.313 con nuovi concorsi che seguiranno le regole introdotte con la riforma della pa su prove centralizzate e tetti agli idonei. La maggior parte delle entrate riguarda le forze dell’ordine: 5.149 tra polizia (1.032), carabinieri (2.033), polizia penitenziaria (1.090), vigili del fuoco (375) e guardia di finanza (619). Tra i concorsi da bandire alcuni riguardano i ministeri dei beni culturali (509) e del Tesoro (517), l’Inps (730) e l’Agenzia delle Entrate (236).

Per svolgere i concorsi c’è tempo fino al 2019. Il resto delle assunzioni autorizzate invece prevede tempi stretti. L’ok ad assumere fa infatti riferimento a quest’anno, anche se su budget relativi agli anni passati. Ora bisogna attendere solo la registrazione dei decreti (due dpcm) da parte della Corte dei Conti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteProteggiamo il cuore dall'infarto mangiando spaghetti arricchiti con farina d'orzo
Prossimo articoloNomine, Gentiloni salva Toschi (Finanza) ma non Del Sette (Carabinieri) che va verso l'addio