Nave madre abbandona 400 migranti sulle coste italiane: uomini e donne in fuga sulla statale

Circa 400 migranti sono sbarcati sulla battigia di Palma di Montechiaro, nell’Agrigentino.

Sarebbero stati lasciati vicini all’arenile da una “nave madre”. Polizia e carabinieri hanno perlustrato l’area, mentre un elicottero si è levato in volo.

Lo sbarco è avvenuto nella zona sottostante il Castello di Palma di Montechiaro e i migranti, a piccoli gruppi, si sono dati alla fuga lungo le strade e le campagne.

Tanti ragazzi sbarcati si sono riversati lungo la statale. Segnalati episodi di auto fermate per chiedere un passaggio. Alcuni migranti avrebbero fermato altri cittadini per chiedere acqua.

Al lavoro le motovedette della Guardia Costiera impegnate nella ricerca della nave madre.

Foto pubblicata da Agrigento Notizie

Una cinquantina di migranti subsahariani, fra cui alcune donne, sono stati individuati dai carabinieri della stazione di Linosa (Ag) dopo che con un’imbarcazione di circa 10 metri, sono riusciti ad arrivare sugli scogli della più piccola isola delle Pelagie.

È stata già avvisata la Guardia Costiera che dovrà trasferire a Lampedusa i 52. Intanto, sarebbe stato intercettato un barcone, in acque internazionali, che sta viaggiando verso l’Italia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche