Omicidio Vannini, la mamma Marina: “da Federico Ciontoli dichiarazione vergognosa”

Il processo di appello bis per l’omicidio di Marco Vannini che questa mattina sè andato al via riaccendendo una speranza in Marina Conte, mamma del ragazzo ucciso da un colpo di pistola sparato da Antonio Ciontoli.

Il 7 febbraio, la I sezione della Cassazione aveva annullato la sentenza d’appello per la famiglia Ciontoli e disposto un nuovo processo. Gli ermellini avevano accolto la richiesta delle parti civili e del sostituto procuratore generale, affinché venisse rispettato l’iniziale impianto accusatorio in relazione alla morte di Marco.

Le prossime date del processo saranno il 9, 16 e 23 settembre

LEGGI ANCHE: Omicidio Vannini, Federico Ciontoli: per anni ho avuto paura
LEGGI ANCHE: Caso Vannini, via all’appello bis, Federico Ciontoli: “Papà parlò di scherzo”

La madre di Marco: “Parole vergognose” – “Dichiarazione vergognosa, nemmeno una parola per Marco”.

Così Marina Conte, mamma di Marco Vannini, commentando le dichiarazioni spontanee di Federico Ciontoli nel corso del processo bis di secondo grado.

“Ancora non riescono a capire che è morto un ragazzo di 20 anni. Continuano a girare il coltello nella ferita”, ha aggiunto la madre al termine dell’udienza svolta a porte chiuse per l’emergenza coronavirus