Condividi

Operazione antiterrorismo della Polizia: espulso un marocchino dall’Italia

Un giovane marocchino di 26 anni residente a Belluno è stato espulso in queste ore dopo aver inneggiato agli attentatori di Berlino

L’uomo si trovava già in carcere ed è stato prelevato dalla Polizia di Stato,

accompagnato all’aeroporto ed imbarcato sul primo volo per Casablanca dopo la notifica del decreto di espulsione firmato da Lucio Aprile, questore di Belluno

Il marocchino era stato in precedenza arrestato dai Carabinieri nel Dicembre dello scorso anni a Feltre, per aver usato violenza su un anziano “colpevole” di avergli negato l’elemosina

 

(foto Daniele Bennati – corriere.it)

 

danneggiando poi l’auto e il bancomat dal quale l’uomo aveva precedentemente prelevato

Ancora episodi di violenza segnalati in carcere, sia nei confronti degli agenti che di altri detenuti

preoccupati anche e soprattutto dalle continue parole di vicinanza all’estremismo religioso e stragista, nonchè una aperta ammirazione per gli attentatori di Berlino

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Non affittate ai cinesi: guardate cosa mi hanno fatto"
Prossimo articoloMelegatti, la favola di Natale in pericolo: ancora possibili brutte notizie per l'azienda