Condividi

I carabinieri di Riccione hanno arrestato i componenti di una banda dedita ai furti in appartamento. Si tratta dell’Operazione Pandora’, dove sono finiti quattro uomini tra i 24 e i 46 anni, tutti italiani di etnia rom e residenti tra Roma, Aprilia a Zagarolo. Avrebbero messo a segno, come documentato dalla indagini dei militari, diverse decine di furti e rapine avvenuti in Emilia-Romagna e nelle Marche.

La banda era solita assaltare e svuotare villette isolate colpendo in modo rapidissimo (non più di 10 minuti a casa) e arraffando tutto quello che trovavano all’interno delle abitazioni, con una media di 8/10 case depredate al giorno.
Si tratta di una banda di soggetti di etnia Rom, originari della fascia meridionale della provincia di Roma.

Grazie ad una soffiata i Carabinieri sono però riusciti ad intercettarli dopo un colpo che li ha visti in trasferta ad Urbino e a bloccarli dopo un inseguimento di oltre 60 km. Ad Acqualagna, infatti, ormai circondati dalle auto dell’Arma, i banditi hanno tentato il tutto per tutto finendo in un campo con la loro auto e riportando alcune ferite.

I dettagli sono stati illustrati in una conferenza stampa al Comando Provinciale dei Carabinieri

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMigranti, il Viminale cancella il modello Riace: saranno tutti trasferiti
Prossimo articoloCannabis. Il ministro della Salute: "Sì a liberalizzare le droghe leggere"