Condividi

Teramo – Bobby è un cane eroe, appena qualche settimana fa, a metà Settembre aveva salvato la vita al suo padrone colpito da un ictus.

Accorgendosi che qualche cosa non andava, aveva abbaiato talmente forte da richiamare l’attenzione dei vicini. E’ successo a Montorio al Vomano, in provincia di Teramo, in Abruzzo.

Trattato come una star nei giorni successivi, tra abbracci a applausi della gente e volontari, di quel sentimento poco è rimasto, se non da parte dei volontari. Come “ricompensa”, racconta oggi il Gazzettino, è finito dietro le sbarre di un canile sanitario. Inoltre, appena terminerà la profilassi sarà spedito in qualche canile definitivo.

E’ questa la fine, a meno che qualche anima buona decida di adottarlo, che spetta a Bobby, 4 anni appena. Il proprietario 70enne che si è sentito improvvisamente male non è più in grado di occuparsene.

Sul posto un’ambulanza e i vigili del fuoco che hanno rotto una finestra e trovato l’uomo riverso a terra, vegliato dal cagnolino.

“Bobby non abbaiava, ma era come se facesse un triste lamento – racconta una vicina di casa al Gazzettino – Quel suono mi ha fatto scattare il dubbio che c’era qualcosa che non andava. Quando ha visto i pompieri ha emesso un forte ululato, come un grido di liberazione. Poi, ha assistito silenziosamente alle operazioni di soccorso”.

Dopo poche ora, dal momento che il cagnolino non poteva restare solo e nessuno poteva occuparsene era stato portato al canile.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTerremoto del centro Italia, bloccati 30 milioni di fondi degli sms solidali
Prossimo articoloPensioni, addio a quota 100: nessun rinnovo e beffa per gli esclusi

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.