Tortura, il grido degli agenti: “ora gli uomini delle forze dell’ordine avranno paura di prendere servizio”

Approvato il Testo del DDL Tortura alla Camera dei Deputati. Pubblichiamo volentieri le rivendicazioni del sindacato ITALIA CELERE

A nulla valsi i nostri sforzi negli ultimi 3 anni. I Parlamentari anche ieri sera non hanno voluto ascoltare le nostre richieste, soprattutto quella di riflettere su un testo che avrebbe messo con le spalle al muro le Forze dell’Ordine.

C’abbiamo provato fino alla fine a far ragionare i parlamentari italiani. Unico Sindacato di Polizia a insistere e lottare fino alla fine, fino a 20 minuti prima dell’approvazione e sin da 3 anni a questa parte, con email e messaggi ai CapiGruppo, Parlamentari ed al Presidenti di Camera e Senato. Non c’è stato nulla da fare.

CI TENIAMO A DIRLO, NOI NON TORTURIAMO NESSUNO, MA I TORTURATI SIAMO NOI, DA OPINIONE PUBBLICA
E IPOCRISIA, IL VERO POTERE FORTE DI QUESTO PAESE.

Dispiace ancor di più ascoltare il silenzio assordante del Ministero dell’Interno che, inoperoso, ha lasciato sì che avvenisse questo scempio. Perché di scempio si parla. Ora fioccheranno denunce ovunque e da chiunque fino a portare i poliziotti ad aver paura di prendere servizio, pur sapendo di non far del male a nessuno! Oppure pensate che dovremmo rispondere ad un conflitto a fuoco con una rosa o arrestare i delinquenti con la forza del pensiero o rispondere ad una violenza con un sorriso? Tutto questo, purtroppo, non succederà mai.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche