Condividi

Era solo questione di ore: adesso c’è un “controvideo”. La denuncia di episodi di nonnismo presentata dalla ventenne GJS, sergente veneziana di Mira, contro i colleghi del corso Bpa (Brevetto Pilota di Aereo) avvenuti presso il 70° Stormo dell’Aeronautica Militare a Latina Scalo, ha scatenato la reazione dei colleghi. Alla denuncia presentata alla Procura militare di Roma era allegato un video in cui si vede la ragazza “subire” la cerimonia del tuffo nella piscina del pinguino, rito riservato agli allievi dopo il primo volo solista che vale il grado di pilota. Ma adesso c’è appunto un controvideo in cui si vede un’altra cerimonia del “pinguino”.

Un allievo – del 124° corso Allievi ufficiali piloti di complemento -diventato pilota viene portato a spalla sulla pista del Comani fino alla piscina. Sono ragazzi e ragazze arrivati anche loro dall’Accademia di Pozzuoli. I volti sono pixellati per privacy. Tutti tranne uno. E’ quello della GJS che, questa volta, non sta subendo affatto. E’ lì che ride e scherza e soprattutto stringe in mano una canna di bambù con cui “frusta” il didietro del suo collega, altro passaggio del rito di iniziazione, proprio come avevano fatto anche a lei.

Già perché è così che da sempre a Latina Scalo (e non solo) i piloti dell’Aeronautica militare festeggiano la conquista del primo brevetto: nel tragitto verso la piscina si viene bacchettati, si viene “sbattuti” contro l’ala di un aereo e poi dopo il tuffo si bacia la statuina del pingue. «Siamo romantici» spiegano. «Essere buttati in quella piscina significa aver superato il primo scoglio, quello che consente di vedersi appuntata l’aquila con la corona, non più pinguini (così si chiamano gli allievi all’arrivo a Latina Scalo) che sono uccelli senza ali».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAuto in fuga dalla Polizia, schianto contro Tir: quattro morti e due feriti
Prossimo articoloLa storia di Salvatore, senza pensione nè lavoro dal 2011: "esodato e poi beffato"