Sanremo 2019, arriva la telefonata: scoppia la pace tra Baglioni e Salvini

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, è arrivata la pace tra Claudio Baglioni e il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il Viminale ha fatto sapere che tra i due c’è stato un “chiarimento” avvenuto grazie a una telefonata dai toni cordiali e l'”incidente” è stato lasciato alle spalle.

All’origine della querelle, le frasi del direttore artistico del festival di Sanremo che durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento aveva criticato le misure adottate in tema di migranti dall’attuale governo e dai precedenti, ritenute “non all’altezza della situazione”. “Se la questione fosse stata presa in considerazione anni fa, non si sarebbe arrivati a questo punto”, aveva detto Baglioni, aggiungendo anche che “ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo alla farsa”. Il ministro non aveva gradito e via Twitter era arrivata la risposta piccata: “Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo”. Oggi la pace sembra fatta.