Condividi

Nel Padovano si precorrono i tempi: prima ancora che il governo desse il via alla possibilità di dotare di taser la polizia locale con il Decreto Sicurezza bis, il Comune di Solesino ha deciso di armare i propri vigili di una pistola-mitraglietta e giubbotti antiproiettile. Così, con un investimento tra i 4mila e i 5mila euro, i cinque agenti di polizia locale saranno muniti di una pistola semiautomatica Glock calibro 9X21 (che con l’innesto di un braccio assume l’aspetto di una mitraglietta) e di due giubbotti antiproiettile. “Come promesso in campagna elettorale, la nostra intenzione è garantire maggiore sicurezza in paese, combattendo la microcriminalità”, commenta il sindaco Elvy Bentani a Il Gazzettino.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"L'emozione più forte della mia vita": Fabiana Raciti ripone la tesi accanto all'ultima divisa del padre Filippo
Prossimo articoloCanada, vince 5 milioni di euro alla lotteria: poi scappa per non dividerli con la fidanzata