IL PAESE CHE DIFENDE IL SUO CARABINIERE: «Ha ucciso il ladro? Ci ha solo difeso»

che lo vuole togliere dalla traiettoria. E in quel movimento dalla sua pistola parte un colpo, uno solo. Un calibro 9 parabellum che prima trapassa la lamiera e poi colpisce alla testa l’uomo al volante. Si chiama Klodjan Hysa, ha 34 anni. Morirà dopo due giorni di agonia. La magistratura ha ordinato una perizia balistica. Nel bagagliaio della Bravo vengono trovati una mazza da baseball, un piede di porco, oggetti trafugati da alcune case della zona.

La petizione
Sul bancone del bar Vogue la petizione con le firme degli abitanti ha ormai assunto la dimensione di un libro. Tra carta e online, sono ormai state superate le 2.500 adesioni, su un totale di 7.900 residenti. «Al posto dell’appuntato avrei fatto la stessa cosa» racconta Oriano Lattanzi, il titolare. «I furti sono la cosa peggiore, perché oltre ai soldi ti portano via anche i ricordi. Quell’uomo ci ha difeso da un ladro». È nata come una iniziativa per contribuire alle spese per la difesa del militare, nel frattempo indagato per omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa. Ma è subito diventata altro, con la creazione del comitato cittadino «Difendiamo i tutori dell’ordine». Manifestazioni spontanee, pioggia di solidarietà su Facebook all’appuntato, che ha 47 anni, da quindici lavora a Monte San Giusto, e martedì ha ripreso servizio. Naturalmente è arrivata anche la Lega Nord, con l’immancabile post di Matteo Salvini e un presidio davanti a caserma e municipio.
«Lontani dalla politica»

«Sono due cose diverse. Noi non centriamo nulla con la politica, vogliamo starne lontani». Giuseppe Sardini, direttore commerciale di un’azienda di pelletteria, chioma bianca e completo elegante, è il promotore del comitato. Sostiene anche di essere il proprietario dell’ultimo appartamento che Hysa avrebbe cercato di ripulire. «Per fortuna c’era mio figlio, che ha acceso le luci e lo ha messo in fuga. È uno stillicidio continuo. Vivere così è inaccettabile, per questo abbiamo deciso di reagire. La solidarietà

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche