Condividi

IL PAESE CHE DIFENDE IL SUO CARABINIERE: «Ha ucciso il ladro? Ci ha solo difeso». A Monte San Giusto, la petizione con 2.500 firme. Il militare è indagato per omicidio colposo. «Troppi furti, ora abbiamo deciso di reagire». I commenti al bar: «Al posto dell’appuntato avrei fatto la stessa cosa»

MONTE SAN GIUSTO (Macerata)- Anche lo striscione che sventola sulle mura del centro storico ha qualcosa di antico. La richiesta di avere più carabinieri e meno ladri è accompagnata dal disegno delle due categorie. I primi sono rappresentati con il cappello a pennacchio, gli altri hanno sembianze da Banda Bassotti. Come si faceva una volta. Monte San Giusto è uno di quei posti dove la ferocia e i dilemmi della vita moderna non sembrano avere diritto d’asilo. Le botteghe nelle vie strette, le piccole chiese e il palazzo comunale che è la copia più piccola del municipio di Urbino, lo rendono uno di quei paesini da idillio dell’Italia profonda e di mezzo. «Siamo un’isola felice ai margini del grande caos nostrano» dice il sindaco Andrea Gentili. «Almeno ci illudevamo di essere così».

Un colpo solo
È successo la notte del 25 febbraio. Nei giorni precedenti c’erano stati alcuni furti in casa. I carabinieri in borghese vedono un ragazzo che corre velocemente verso una Fiat Bravo. Gli urlano di fermarsi. Secondo la versione dei militari, lui mette in moto e punta verso di loro a grande velocità. L’appuntato capo pattuglia viene strattonato dal collega

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'imprenditore italiano che premia con 1.500 euro i dipendenti che fanno un figlio
Prossimo articoloConcorso Polizia Locale: uscito il Bando per lavorare indeterminati come Agenti . Dettagli e domanda