Condividi

Rubano i codici delle carte di credito e poi con una microtelecamera osservano la digitazione del Pin sulla tastiera del Bancomat: arrestati due truffatori che operavano su uno sportello frequentatissimo in via Vittorio Emanuele Orlando.

Se vedete quest’oggetto avvitato con perni “strani” rispetto al normale non azzardatevi nemmeno a fare bancomat: rischiereste il furto di tutti i dati della vostra carta magnetica e di vedere il conto prosciugato in men che non si dica.

I carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 2 cittadini italiani, di 26 e 36 anni, di Nettuno, che avevano applicato alcuni di questi dispositivi elettronici su di uno sportello bancomat in via Vittorio Emanuele Orlando, per clonare i bancomat e le carte di credito degli ignari utenti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSe vedete quest’oggetto al bancomat vi stanno rubando i dati della carta
Prossimo articoloLe Iene, Stefano Corti e Alessandro Onnis nudi per festeggiare Barbara d'Urso