Condividi

Palermo, operazione rimandata per 7 mesi: muore giovane madre

Hanno ammazzato mia moglie, ho fatto pressioni per mesi ma non mi hanno calcolato“.

È questo il grido di dolore di Giuseppe Crivello che racconta a Pomeriggio Cinque la tragedia che si è abbattuta sulla sua famiglia.

La moglie Graziana è infatti morta all’Ospedale Civico di Palermo dopo essere stata sottoposta a un’operazione per curare l’endometriosi che gli era stata diagnosticata sette mesi prima.

L’uomo spiega a Barbara D’Urso come in quel lasso di tempo l’intervento – un’operazione di routine – sia stato rimandato “per dar spazio a casi più gravi”.

 

 

Ci avevano detto che era necessario intervenire entro due mesi ma hanno sempre rimandato.

Quando il chirurgo è uscito dalla sala operatoria mi ha detto: ‘Ora capisco il dolore di questa donna’”.

Graziana però non ha avuto il modo di raccontare la sua disavventura perché una volta terminato l’intervento è morta per un arresto cardiaco su cui la famiglia attende ancora spiegazioni.

“Siamo tutti provati perché qui a Palermo c’è una malasanità vergognosa”, fa eco la cognata Claudia.

tgcom24

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSvaligiavano appartamenti: scoperta una chiave in grado di aprire ogni porta blindata
Prossimo articoloLa prof contro i poliziotti: "Mi licenzieranno"