Condividi

Per l’uomo scattato l’arresto in flagranza di reato – Insieme all’amica hanno provato a inseguire l’uomo e hanno poi chiamato il 113.

La polizia ha quindi fermato il 52enne nelle vicinanze del negozio e portato in commissariato: lì è scattata la denuncia e il riconoscimento da parte della madre della bimba. Le testimonianze delle due donne, insieme alla registrazione della telefonata fatta al 113 dall’amica della mamma che descriveva i movimenti dell’uomo in fuga e alle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, hanno permesso di far scattare l’arresto in flagranza di reato.

Inoltre dalle indagini sarebbe emerso che l’uomo aveva diversi precedenti penali di vario genere. Dopo l’arresto, l’uomo è stato trasferito al carcere di Sollicciano.

fonte Fanpage

Roma, 30 ottobre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTERREMOTO, ACOPERTI DUE SCIACALLI: QUELLO CHE STAVANO FACENDO E' ORRENDO, UNA VERGOGNA
Prossimo articolo"Mani e piedi legati e violentata a ripetizione, la mia vita come schiava sessuale dello Stato Islamico"