Condividi

“Possa il Super Bowl di quest’anno essere un segno di pace, amicizia e solidarietà per il mondo”.

A chiederlo è papa Francesco nel videomessaggio registrato per la finale del campionato della National Football League, la lega professionistica statunitense di football americano. L’evento sportivo si tiene oggi a Houston, in Texas, ed è seguito da diverse decine di milioni di telespettatori in tutto il mondo. “I grandi eventi sportivi come il Super Bowl – afferma Bergoglio – sono altamente simbolici dimostrando che è possibile costruire una cultura di incontro e un mondo di pace. Prendere parte ad attività sportive ci fa andare oltre la nostra visione personale della vita – e in modo sano – ci fa imparare il significato del sacrificio, crescere nel rispetto e fedeltà alle regole”.

Il videomessaggio per il Super Bowl non ha precedenti: è la prima volta in assoluto che un Papa benedice un evento sportivo di questo genere. Per questa ragione si può immaginare che l’iniziativa rappresenti anche una mano tesa verso il nuovo inquilino della Casa Bianca, quasi un tentativo di superare le incomprensioni. In ogni caso Francesco ha registrato il suo saluto in spagnolo, la sua lingua madre e quella di milioni di latinos negli Usa, ribadendo il suo appello per “una cultura di incontro e un mondo di pace”. Un modo per dire nel modo più cordiale e gentile che si possa immaginare che a Francesco piace l’America e benedice i suoi sogni anche sportivi, ma in merito all’immigrazione non apprezza la politica dei muri.

Roma, 6 febbraio 2017
Fonte ilGiornale

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCorte d'Appello contro Trump: boccia il ricorso sul bando degli immigrati
Prossimo articoloA Roma rischiano dieci commissariati