La mossa del Vaticano per non far staccare la spina a Charlie Gard

Secondo le indiscrezioni del Sun, Papa Francesco potrebbe concedere la cittadinanza vaticana a Charlie Gard: la mossa permetterebbe di trasferire il piccolo al Bambin Gesù

La storia di Charlie Gard ha commosso il mondo, ma ormai il piccolo ha le ore contate: il Papa, però, potrebbe intervenire per evitare che gli venga staccata la spina.

L’indiscrezione arriva dal tabloid britannico The Sun, secondo il quale Papa Francesco vorrebbe concedere la cittadinanza vaticana al bambino condannato. Questo escamotage permetterebbe di superare la limitazione legale che ha avanzato la Gran Bretagna per negare il trasferimento verso il Bambin Gesù, l’ospedale romano che aveva offerto ospitalità al piccolo malato.

Da quando la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito che i medici britannici possono staccare la spina al bambino di 10 mesi anche se i genitori si oppongono, Connie Yates e Chris Gard contano le ore prima di dover dire addio per sempre al loro unico figlio. A Charlie è stata diagnosticata una rarissima malattia genetica (esistono solo 16 casi al mondo), la sindrome di deperimento mitocondriale, che provoca il progressivo e inesorabile indebolimento dei muscoli.