Condividi

Ha ucciso il figlio scuotendolo. Il mostro si chiama Lee Vernon ed ha appena 21 anni. Il giovane, papà del bambino, è ora accusato di omicidio colposo per aver ucciso suo figlio.

Il bambino sarebbe stato scosso a ripetizione riportando fratture in tutto il corpo. A costargli la vita, una emoraggia cerebrale. Il 21enne avrebbe giustificato il gesto dicendo di essere stato portato al limite dal pianto del bambino.

L’episodio di infanticidio ha avuto luogo a Broadstairs, nel Kent, in Inghilterra. Il bimbo aveva 47 giorni appena quando i medici si sono ritrovati tra le mani il suo corpo.

Per salvargli la vita è stato fatto di tutto, ma le ferite erano troppo gravi. Sarebbero stati proprio i medici ad allertare le forze dell’ordine.

Secondo quanto riporta la stampa locale l’uomo avrebbe inizialmente negato la propria responsabilità per poi confessare ore dopo. L’autopsia sul corpo del bambino ha anche mostrato lesioni ossee calcificate che hanno fatto pensare a precedenti percosse.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAgente della Polizia Locale si suicida sul Lungomare di Napoli con la pistola d’ordinanza
Prossimo articoloOmicidio Luca Sacchi, una mamma va dagli agenti: "temo sia stato mio figlio". Chi sono i due fermati

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.