Reddito di inclusione “fino a 485 euro al mese”: domande dal 1° dicembre, ecco chi potrà richiederlo

Reddito di inclusione “fino a 485 euro al mese”: domande dal 1° dicembre, ecco chi potrà richiederlo

Reddito di inclusione: finalmente è realtà

Parte infatti reddito di inclusione, è la prima misura adottata nel contrasto alla sempre più diffusa povertà.

Potranno chiedere il ReI tutti quei cittadini dell’Unione europea e i cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno purché risiedano in Italia da almeno due anni.

L’importo del beneficio sarà pari al massimo a 485 euro mensili (in caso di almeno cinque componenti)

Il ReI potrebbe aumentare l’anno prossimo a fronte di risorse ulteriori che dovrebbero essere stanziate nella legge di bilancio fino a 540 euro.

Risultati immagini per reddito di inclusione

Partirà dal 1 Dicembre e, secondo la circolare inps diffusa in queste ore, sarà possibile fare la domanda.

La suddetta misura che inizialmente riguarderà famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza o a quattro mesi dal parto e over 55 disoccupati, avrà un tetto di 485 euro al mese, pari a 5.824,80 l’anno.

Il Reddito di Inclusione, fa sapere l’Inps, sarà concesso ai nuclei familiari in condizione precarie

Verrà “erogato per un massimo di 18 mesi ed essere rinnovato per non più di 12 mesi solo dopo che siano passati sei mesi dal godimento della prestazione”.

I beneficiari del REI, dovrà attenersi a linee guida ben precise

Ovvero ad un progetto personalizzato: in caso contrario decadrà la prestazione (a seconda di quanto volte non ci si presenti alla convocazione).

Il ReI non sarà compatibile la Naspi o altri ammortizzatori sociali in corso di erogazione da parte di qualsiasi componente della famiglia.

Per accedere al ReI Il nucleo familiare dovrà avere un Isee non superiore a 6.000 euro e un valore dell’Isre non superiore a 3.000 euro.

“ma si legge ancora “oltre alla casa di abitazione non si può avere un patrimonio immobiliare superiore a 20.000 euro e uno mobiliare superiore a 10.000 euro (in caso di tre componenti)”.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL SITO DELL’INPS

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche