Condividi

Una mattinata speciale quella avvenuta nel Dipartimento Materno Infantile e nella Neuropsichiatria Infantile del policlinico Santa Maria alle Scotte, grazie alla visita dell’Arma dei Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Carabinieri che hanno portato uova di Pasqua, regali e sorrisi ai piccoli pazienti e alle rispettive famiglie, insieme ad un reciproco scambio di auguri con i professionisti dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

Presente all’evento il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, colonnello Stefano di Pace e il presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Castellina e Radda in Chianti, vice brigadiere in congedo Beniamino De Gaetano.

Ha partecipato inoltre Paolo Brigliadoro, dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, nata presso l’Ospedale pediatrico Gaslini di Genova a sostegno soprattutto di neonati e bambini al di sotto dei 10 anni che vengono colpiti da questo tumore che ha origine dalle cellule del sistema nervoso autonomo. Le uova regalate sono state acquistate dai Carabinieri e dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Castellina e Radda in Chianti proprio dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma.

A fare gli onori di casa, secondo gonews, il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, Roberto Gusinu, insieme al direttore del Dipartimento Materno-Infantile, professor Mario Messina, e a tutti i professionisti del Dipartimento e della Neuropsichiatria Infantile.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEntra nella lavatrice spenta e la porta si chiude: bimbo di 5 anni muore soffocato
Prossimo articoloRoma blindata in vista di Pasqua