Condividi

“Cerco un Uovo Amico!”: è l’iniziativa a cui hanno aderito, anche quest’anno, gli agenti della Polizia Penienziaria biellese. “Cerco un Uovo Amico!”, dal 1995, rende più dolce e… cicciolatosa la Pasqua dei bambini ammalati dell’Ospedale Gaslini di Genova ed aiuta la ricerca, soprattutto per quanto riguarda i tumori infantili e la loro diagnosi.

La Polizia Penitenziaria di Biella aderisce anche quest’anno all’iniziativa, “Pasqua – Cerco un Uovo Amico” a cura dell’Associazione italiana per la lotta al neuroblastoma. “Con questa campagna – spiegano i responsabili del gruppo – fin dal 1995 abbiamo voluto unire la Pasqua, festa della resurrezione e della rinascita, alla speranza di vita per i bambini. Siamo partiti dal semplice desiderio di “addolcire” le giornate dei bambini che soffrono, per poi sensibilizzare quelli più fortunati di loro, che potevano frequentare la scuola.

Abbiamo così iniziato a portare le uova del Bambino con l’Imbuto negli asili e nelle scuole, e negli anni successivi anche alle Forze dell’Ordine e alle Forze Armate, in aziende, enti pubblici, e anche all’esterno, nelle piazze e ovunque riuscissimo ad arrivare. In tutti questi anni abbiamo raccolto circa 18 milioni di euro che ci hanno consentito di sostenere progetti di ricerca fondamentali e propedeutici ai risultati ottenuti nel corso degli anni, soprattutto cure sperimentali per i piccoli malati”.

Grazie anche alle Ricerche sostenute dall’Associazione, negli ultimi 20 anni si è passati dal 10% di sopravvivenza al 65% per i casi meno gravi. “Purtroppo però – spiegano – per i casi più aggressivi, quelli con metastasi a scheletro e midollo, che sono i più frequenti, c’è ancora molta strada da fare: solo 1 bambino su 4 oggi sopravvive. In 12 anni dall’avvio del “Progetto Pensiero”, rivolto ai Tumori Cerebrali infantili, siamo inoltre riusciti a ridurre a zero l’errore alla diagnosi, inizialmente del 36%. Questo significa poter assicurare ai bambini cure più tempestive, mirate ed efficaci. Per tutti questi motivi la Ricerca deve continuare”.

Per sostenere l’associazione: 010/98.68.319 – pasqua@neuroblastoma.org – fonte: newsbiella.it – foto Biella24.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente100 uova per i bimbi in difficoltà: è la Pasqua alternativa dei Carabinieri
Prossimo articolo"Sono già 15 anni che il nostro collega Stefano è stato ucciso da un trafficante assassino"