Condividi

(Agi) La protesta dei pastori sardi per il prezzo del latte è sbarcata a Roma. Centinaia di allevatori si sono dati appuntamenti davanti a Montecitorio per chiedere un intervento della politica nazionale e, in particolare, del governo mentre in Sardegna sono proseguiti i blocchi delle strade e gli sversamenti di latte.

L’esecutivo ha risposto con il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha ricevuto al Viminale una delegazione di pastori della Coldiretti guidati dal presidente Ettore Prandini. “Lavoro per una soluzione entro 48 ore per restituire dignità e lavoro ai sardi”, ha assicurato il vicepremier al termine dell’incontro al quale ha preso parte anche il sottosegretario all’Agricoltura Franco Manzato. È stato fissato un appuntamento per giovedì prossimo, sempre al ministero, per un “Tavolo” sulla protesta aperto ad associazioni di categoria, governo e produttori.

“Tra gli altri impegni – spiegano fonti del Viminale – ci sono gli interventi di sostegno per le perdite economiche (legate alla mancata produzione e ai bassi prezzi) e la sospensione delle attività del Consorzio, sospensione finalizzata all’approvazione del nuovo piano di produzione. Un pacchetto di iniziative che servirà anche a rasserenare il clima sull’isola”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl giudice Francesco Foti sospeso da Forum: "Mandato via in 5 minuti, sbattuto su tutti i giornali d'Italia come un delinquente"
Prossimo articoloPreso il capo della mafia nigeriana di Mestre