Condividi

L’etna fa paura: esplosione di lava, dieci feriti. Boati e tremore ad alta quota

Il materiale incandescente reagisce al contatto con la neve. Nessuno sarebbe in gravi condizioni. Colata in attività da due giorni con delle esplosioni dal nuovo cratere di sud-est

Dieci persone sono rimaste ferite dall’esplosione di uno dei crateri dell’Etna che è in attività. Sono stati colpiti da materiale lavico. Nessuno sarebbe in gravi condizioni.

Si tratta di una decina di turisti feriti a seguito di una esplosione freatomagmatica, conseguenza del contatto della lava con un blocco di neve. I lapilli volati in aria hanno colpito i turisti che si trovavano a poche centinaia di metri dalla colata nel versante sud.

Le loro condizioni, comunque, non sarebbero gravi. Sul posto la polizia, il corpo forestale della regione siciliana, le guide alpine della Guardia di finanza.

“I feriti non sono gravi”. Lo conferma la sala operativa della Protezione civile della Regione siciliana, spiegando che alla fine sono state sette le persone che hanno fatto ricorso alle cure mediche in diversi ospedali della città e ad Acireale. Tre di loro sono turisti inglesi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLa meningite continua a colpire: ragazza di 17 anni ricoverata in gravi condizioni
Prossimo articoloTerremoto Roma, paura a Sambuci: gente in strada e scuole evacuate