Condividi

La riforma annunciata mette nel mirino i redditi più alti. Poletti: “Superare le sovrapposizioni”. Ma l’opposizione accusa: “Fanno cassa con i morti”

anziana1

Il taglio delle pensioni di reversibilità si tinge sempre più di giallo. Maggioranza e opposizione si stanno rendendo conto che il ddl governativo di misure anti-povertà nasconde al suo interno una mina vagante: la «razionalizzazione delle prestazioni sottoposte alla prova dei mezzi», cioè l’ancoraggio della reversibilità all’indice Isee.

Dopo le prime proteste, scaturite in seguito alla denuncia della Spi-Cgil sulla trasformazione di una prestazione previdenziale (che nasce da un versamento ad hoc dei contributi) in assistenziale (un sussidio), domenica sera fonti del governo avevano fatto sapere che «se ci saranno razionalizzazioni, saranno solo per evitare sprechi e duplicazioni», alludendo a una stretta futura sulle erogazioni. Circostanza che ha provocato molti malumori cui il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ieri ha risposto senza però dissipare tutti i dubbi. «È una polemica totalmente infondata: la delega del governo lascia intatti tutti i trattamenti e per il futuro non è allo studio nessun intervento sulla reversibilità», ha precisato aggiungendo che «tutto quello che si propone è il superamento di sovrapposizioni e situazioni anomale».

Non è una questione di poco conto. Nel 2015 le nuove pensioni di reversibilità erogate sono state 183.085, circa un terzo dei nuovi trattamenti complessivi. L’importo medio è basso (650 euro) perché è legato alla presenza del coniuge (60% del trattamento) o dei figli minori di 26 anni se universitari (100% della pensione se oltre al coniuge ce ne sono almeno due). Una decurtazione del 25% in base al reddito è già prevista se l’erede ha un reddito superiore a tre volte la pensione minima (circa 1.500 euro). Il taglio sale al 40% se il reddito è superiore a 4 volte il minimo e al 50% per redditi oltre cinque volte il minimo. Il ddl, insomma, potrebbe intervenire in questa direzione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCorso online con stage retribuito: al bando rispondono solo in otto
Prossimo articoloSalvini loda Mussolini: "Fece tante cose buone"