Per il piccolo Alfie è finita: un giudice ha autorizzato a staccare spina ai macchinari

Per il piccolo Alfie è finita: un giudice ha autorizzato a staccare spina ai macchinari

Un giudice dell’Alta Corte di Londra ha autorizzato i medici a staccare i macchinari che tengono in vita il piccolo Alfie Evans,

bimbo di 21 mesi ricoverato all’ospedale pediatrico di Liverpool per una malattia neurologica degenerativa che non è stata del tutto diagnosticata.

La decisione va contro il volere dei genitori, Tom Evans e Kate James, entrambi ventenni, che avevano proposto di sottoporlo a un trattamento all’ospedale Bambino Gesù di Roma.

Caso segnato ma c’è una piccola speranza – Secondo il giudice Hayden, invece, Alfie ha ora bisogno di “quiete e pace”.

Per questo ha dato ragione ai medici di Liverpool secondo cui mantenerlo in vita sarebbe “inumano”. Ma i genitori di Alfie stanno valutando se fare appello contro la decisione dell’Alta Corte.

Gb, giudice Alta Corte autorizza a staccare spina al piccolo Alfie

La vicenda ricorda del resto da vicino quella del piccolo Charlie Gard, la cui lunga e sofferta diatriba legale aveva diviso il Paese l’anno scorso, prima di concludersi con il via libera a staccare la spina.

O ancora quella di Isaiah Haastrup, 11 mesi, vittima di “un catastrofico danno cerebrale” alla nascita causato da mancanza d’ossigeno,

per il quale il King’s College Hospital di Londra è stato autorizzato a mettere la parola fine sulla base d’una decisione dei giudici.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche