Condividi

I ricordi del nostro volto allo specchio interferiscono con l’immagine di noi che vediamo nelle foto: ecco perché negli scatti altrui non ci piacciamo quasi mai.

Capita anche a voi di detestare il modo in cui apparite nelle foto fatte da altri? Se la risposta è affermativa, fatevene una ragione: probabilmente, quello che vedete negli scatti altrui è il vostro reale aspetto.

Secondo una ricerca dell’Università del New South Wales (Australia), siamo talmente poco abili nel riconoscere quale foto del nostro volto è più vicina all’originale, che persino uno sconosciuto farebbe meglio di noi.

AUTOCOSCIENZA. I ricercatori hanno chiesto a 130 studenti di scaricare 10 foto di sé dal proprio profilo Facebook e di metterle in ordine di “somiglianza” con il loro reale aspetto. I volontari hanno poi girato un breve video con la webcam da cui sono state tratte due foto del loro viso (una sorridente e una neutra).

LA PROVA DEL NOVE. Le foto della webcam e dei profili sono state date quindi a 16 completi estranei, che le hanno messe in ordine di somiglianza. Le foto degli studenti e le loro foto più somiglianti sono state inserite anche in un test di riconoscimento affidato, online, ad altri 73 volontari.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCani da caccia imbavagliati, torturati e uccisi: comunità sotto choc
Prossimo articolo"I gatti potrebbero far venire il cancro alla prostata": uno studio scopre il parassita che scatena i tumori