Canada. Coronavirus, centro degli orrori, anziani abbandonati nella casa di riposo: 31 morti

Qualcun altro non è stato fortunato. «Perché nessuno ci ha detto niente?», ha denunciato Moira Davis, il cui padre Stanley, 96 anni, è morto dopo aver contratto il virus.

A scandalizzare l’opinione pubblica è anche il fatto che il proprietario della struttura era stato in passato condannato per evasione fiscale, frode e traffico di droga. Ora contro di lui è stata lanciata una causa collettiva da 5 milioni di dollari.

Il premier del Québec, François Legault, ha detto che è stata aperta un’inchiesta per “grave negligenza”. Quindi ha chiesto agli operatori sanitari di dare un aiuto alle strutture di assistenza a lungo termine dove la carenza di personale è stimata in 2’000 persone. Mentre il primo ministro Justin Trudeau ha inviato 125 medici militari, richiesti dal Québec, per aiutare il personale.

L’orrore scoperto ad Herron non ha comunque sorpreso gli esperti, che puntano il dito contro decenni di finanziamenti insufficienti per l’assistenza agli anziani nelle case di cura, dove il lavoro è duro e la paga raramente supera il salario minimo. “Abbiamo trascurato l’assistenza agli anziani per molto tempo”, ha ammesso l’ex ministro della sanità del Québec Réjean Hébert.