Condividi

La Asl di Pescara ha avvisto un accertamento interno per fare chiarezza sulla morte di una bambina di 21 mesi di San Salvo, in provincia di Chieti, deceduta nell’ospedale del capoluogo adriatico dopo un intervento chirurgico al palato.

Sulla vicenda – come riporta oggi il quotidiano ‘Il Centro’ – la Procura di Pescara ha aperto un fascicolo di indagine: gli indagati sono nove e nelle scorse ore è stato effettuato l’esame autoptico. L’audit clinico, promosso dall’azienda sanitaria con l’obiettivo di ascoltare tutti i soggetti interessati e ricostruire l’accaduto, si svolgerà invece tra due giorni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIn Germania il "migration-paket" è legge: "espulsione immediata e taglio al welfare per gli stranieri"
Prossimo articoloAveva il reddito di cittadinanza, ma lavorava in nero: maxi-multa per una donna