Condividi

Rimesso in libertà dopo la doppia aggressione a un anziano e un agente

Autore di un brutale pestaggio nei confronti di un uomo di 62 anni colpevole di avergli negato una sigaretta

E’ successo nella giornata di ieri in Piazza Mercato a Marghera.

L’hanno prima bloccato e reso innocuo, poi portato in caserma. Purtroppo però gli agenti non hanno potuto fare altro che denunciare il violento a piede libero e subito dopo rimetterlo in libertà.

LEGGI ANCHE: Gli nega una sigaretta, 62enne picchiato a sangue in pieno giorno. Una testimone “Avevo paura che lo ammazzasse”

A quel punto, il 30enne tunisino responsabile della brutale aggressione, ne ha combinata un’altra. Con un piede fuori dal comando di polizia, si è girato verso un agente (fuori servizio) e l’ha colpito con un pugno in faccia a tradimento.

Leggi anche:  Poliziotto strangolato e picchiato da cinque persone: portato in ospedale

 

Quindi: nuovo iter e nuova denuncia, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Concluse le formalità di rito, il giovane nordafricano è stato rilasciato nuovamente

La brutale aggressione al 62enne era stata raccontata dai dettagli da una testimone

Ho visto il signore che come tutti i giorni passava per di qui con il cane e che veniva avvicinato da uno straniero mentre si accendeva una sigaretta.

Non ho sentito cosa si sono detti, ma ho visto quest’ultimo iniziare ad aggredire violentemente il signore con schiaffi e pugni mentre questo cercava inutilmente di parare i colpi. Uno spavento.

Gli ha fatto volare gli occhiali, il viso si è riempito di sangue. Ho iniziato subito a gridare, a chiedere a mio marito che chiamasse la polizia.

Gli nega una sigaretta, 62enne picchiato a sangue in pieno giorno

Intanto il signore era caduto a terra e l’uomo continuava con forza a colpirlo con calci. Avevo paura che lo ammazzasse.

Con le urla ho cercato di attirare l’attenzione di un ragazzo lì vicino che è corso subito in aiuto. Ha preso l’extracomunitario e lo ha tirato via dal marciapiede, impedendogli così di continuare a ferire il signore, mentre il suo cane abbaiava furiosamente“.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAlgeria, aereo con 400 passeggeri precipita dopo il decollo: “Oltre 250 morti”
Prossimo articoloQuerelle Cucchi/Tonelli: "Non ho nulla da temere: le verità danno fastidio"