Movida folle e violenta: pestati due poliziotti intervenuti per impedire assembramenti

Niente più movida nel fine settimana di Brescia dopo l’ordinanza del sindaco Del Bono, in seguito ad una limitazione dei servizi e alla presenza delle forze dell’ordine nelle piazze principali.

E così, le scene di Venerdì sera con Piazza Arnaldo piena, non si sono più ripetute complice anche il brutto tempo.

Se non fosse bastato il lockdown a mettere in crisi il settore, a causa della pessima autodisciplina quasi quaranta locali non hanno potuto lavorare come previsto. I titolari infatti sono tenuti a far rispettare le regole all’interno dei locali e dei dehor mentre nulla possono sugli assembramenti esterni.

In queste ore un vertice in Prefettura per decidere come controllare le zone a rischio.

Ne frattempo, da Bresciatoday emerge un nuovo particolare dalla notte di venerdì: “quando la Locale è intervenuta per cercare di sgomberare la piazza, due agenti sono stati aggrediti da un uomo. Era ubriaco fradicio (nel suo sangue sono state poi trovate anche tracce di cannabinoidi): quando i poliziotti hanno cercato di calmarlo e di portarlo lontano dall’assembramento, è andato in escandescenze ed è iniziata la colluttazione”

Questo quanto si legge sul quotidiano. Gli agenti sono finiti in ospedale con prognosi di due settimane.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche