Condividi

E’ tornato a casa ubriaco e quando la figlia 16enne gli ha chiesto zaino e quaderni nuovi per andare a scuola è andato su tutte le furie:

prima ha picchiato ferocemente la ragazzina e poi la moglie, “rea” di aver cercato di difendere la figlia.

Una vicenda terribile, raccontata nei giorni scorsi dalle pagine del Resto del Carlino.

È accaduto a Imola, la notte tra il 16 e il 17 settembre. Una storia di violenza famigliare che ha scosso la città,

spingendo molte famiglie a farsi avanti per coprire parzialmente o totalmente le spese per acquistare il materiale scolastico necessario alla 16enne, una studentessa modello

Fortunatamente, la ragazza è riuscita a chiamare la polizia e gli agenti sono arrivati in tempo per fermare la furia dell’uomo.

La notizia, riportata da Il Resto del Carlino, si è diffusa velocemente sul web, facendo scattare una vera e propria gara di solidarietà.

Alcune mamme hanno organizzato una colletta presso una cartoleria della città affinché la ragazza possa comprare ciò di cui ha bisogno, mentre una bambina di 10 anni ha scritto al sindaco:

“Io ho solo 15 euro di risparmi e li darei volentieri a questa ragazza per comprare dei quaderni. Posso farglieli avere tramite lei, sindaco?”.

Una vicenda terribile, raccontata nei giorni scorsi dalle pagine di Imola del Resto del Carlino.

 

“Alla cartoleria Arcangeli sulla via Emilia a Imola lasceremo delle donazioni affinché la 16enne possa acquistare quello che le serve per andare a scuola. E’ la solidarietà delle mamme

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBrutto incidente nel biellese, scontro tra auto e pattuglia: 4 feriti, Carabinieri in ospedale
Prossimo articoloFisco, come donare denaro a parenti e familiari evitando le sanzioni fiscali