È morto l’autista di autobus picchiato da passeggeri che non volevano indossare la mascherina

È deceduto all’età di 59 anni l’autista di un autobus aggredito dopo aver chiesto di indossare la mascherina

Francia – Si chiamava Philippe Monguillot e aveva 59 anni l’autista di un autobus aggredito domenica scorsa da un gruppo di persone. L’autista aveva chiesto ad uno dei ragazzi il biglietto e agli altri tre di indossare la mascherina.

L’episodio a Bayonne, in Francia. L’uomo è deceduto dopo 5 giorni di agonia dopo essere stata picchiato selvaggiamente da una banda di giovani fra cui due pregiudicati.

L’autista aveva chiesto in modo deciso al gruppo (quattro persone) di controllare il titolo di viaggio di uno di loro, esigendo la mascherina a bordo da parte degli altri tre. Aggredito, Philippe Monguillot, 59 anni, è stato lasciato in fin di vita. Non è sopravvissuto.

I colpi fatali sono stati diretti alla testa. Per il delitto, due persone si trovano per il momento in stato di detenzione. Si tratta di un 22enne e un 23enne, entrambi pregiudicati.

Gli altri sono accusati di complicità e omissione di soccorso.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche