Pisapia: “Un incubo il listone unico con Alfano”

L’attacco dell’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia arriva su twitter, come un fulmine a ciel sereno: “Come ho anche ribadito ieri in un incontro pubblico: per me, e non solo per me, sarebbe un incubo ed è folle solo pensarlo”. Il riferimento, in risposta ad una domanda diretta del giornalista Antonio Polito, è ad un partito unico con Pd e Alfano. Pisapia ha ribadito che non ci entrerebbe mai.
L’obiettivo di Pisapia da tempo è quello di creare una sinistra alleata al Pd, “Campo progressista”, progetto diverso da quello di Sinistra Italiana che appare assai lontana da Renzi.
Le mosse di Pisapia invece hanno trovato l’interesse per ora dei sindaci di Cagliari e Genova, Massimo Zedda e Marco Doria, e della presidente della Camera Laura Boldrini.

L’incubo di Pisapia si è concretizzato quando Ettore Rosato, capogruppo dem alla Camera, ha commentato la sentenza della Consulta sull’Italicum sostenendo quanto fosse necessario lavorare “per un campo del centrosinistra più largo possibile”perché “l’Italicum non consente di per sé le coalizioni” ma “nessuno vieta di fare una lista aperta ad altre forze ed esperienze della sinistra”.
Proprio dal Pd arriva la secca stroncatura del vicesegretario Lorenzo Guerini: “Vedo che si evocano scenari politici fantasiosi. Il Pd non ha mai pensato all’ipotesi di un listone con dentro tutto e il suo contrario. Consiglierei a tutti di non inseguire e rincorrere indiscrezioni e retroscena a casaccio e seminati ad arte”.

Riccardo Ghezzi
Roma, 29/1/2017