Insulti e odio sui social per l’agente che ha sparato al pitbull per difendere il collega

Indigna il video pubblicato sul web del poliziotto che abbatte un pitbull. E’ successo a Napoli nelle scorse ore.

Passo indietro. Brevemente: Napoli. Un Pitbull vede i poliziotti avvicinarsi al suo padrone dovevano consegnargli la notifica di un provvedimento. Il cane li aggredisce per strada e morde uno degli agenti. Altri poliziotti intervenuti sul posto, per difendere il collega, hanno ha aperto il fuoco, ferendo il cane, che è poi morto nonostante i soccorsi nel centro veterinario.

Il fatto è avvenuto in un quartiere popolare di Napoli, in via Cesare Rosaro, durante la notifica di un provvedimento a un uomo agli arresti domiciliari.

 

Il popolo del web, invece di ragionare sulle eventuali responmsabilità di gestione dfa parte del padrone che non è riuscito a tenere fuori dalla ‘disputa’ il proprio cane, proteggendolo, se la prende con il poliziotto cha ha difeso il collega.

Sono numerosi i commenti contro i poliziotti in queste ore. Uno arriva da Raffaella Mennoia, autrice televisiva e braccio destro di Maria De Filippi.

“ So già che questo video vi farà rabbia ma vi chiedo se vorrete commentate di moderare i termini grazie..ps il cane è morto .Lui è l’ennesima vittima dell’ignoranza e della crudeltà umana. L’uniforme non può dare la licenza di uccidere. E’successo ancora una volta. E ancora una volta con una pistola d’ordinanza. Questa volta è stato ucciso un pitbull a Napoli per mano di un agente di Polizia.
Non servono parole, parla il video, parlano i fatti.

Un atto gravissimo, insensato e crudele che sta suscitando l’indignazione di tutte le persone dotate di sensibilità e buon senso. Il buon senso e la sensibilità che sono mancatiall’agente che ha sparato ben 2 colpi contro il cane. Un primo colpo e poi un secondo per ucciderlo. La morte di questa creatura non passerà sotto silenzio.

Con la nostra denuncia pretendiamo una risposta ferma dalla giustizia. Un agente di Polizia non può macchiarsi di una uccisione così cruenta e immotivata, dimostrando un totale disprezzo per la vita di un essere vivente. Un gesto inammissibile che denota, oltretutto, una totale impreparazione alla gestione di situazioni del genere, … che dovrebbero invece far parte del bagaglio formativo delle forze dell’ordine e che tanti agenti, purtroppo, dimostrano di non avere”

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche