Pizza fa rima con felicità: è il cibo che sa regalare più gioia

“Cosa dà la felicità? Come possiamo veramente raggiungere quello stato misto di serenità e gioia tanto agognato? E’ una delle domande dell’umanità, uno dei grandi interrogativi della vita di ognuno di noi, le cui risposte non sono necessariamente territorio di filosofia, ma possono essere anche molto più terrene.

Sono tanti i piccoli momenti e i piccoli trucchi capaci di farci stare meglio: comprare un nuovo vestito, ascoltare della musica, ballare. Oppure, forse più di ogni cosa, mangiare”

Sedersi a tavola, mangiare il nostro cibo preferito da soli o in compagnia, assaporare ogni morso è una delle cose più soddisfacenti in assoluto.

E in occasione della Giornata Internazionale della felicità 2019, è stata fatta un’indagine su tutti quei cibi e quelle ricette che più di tutti ci fanno sorridere. E sul gradino più alto del podio tra i cibi del cuore, lei: la pizza. Lo racconta Repubblica.it

Il 64% degli italiani non rinuncerebbe mai all’olio extra vergine di oliva come ingrediente da inserire ogni giorno nella propria alimentazione.


Il tipo di cucina alla quale non si rinuncia mai è quella regionale italiana (indicata dal 91%), mentre il piatto è la pizza, immancabile per il 65% dei connazionali. L’abitudine di consumo e le preferenze culinarie emergono dalla ricerca “Prevenzione e Stili di vita”, curata da Nomisma per UniSalute e articolata in abitudini alimentari, attività fisica e prevenzione.

I risultati sono stati presentati nel corso dell’evento #VivereInSalute. Dallo studio l’olio, considerato uno degli ingredienti principe della dieta mediterranea, è seguito dalle verdure di stagione, ritenute irrinunciabili per il 53% degli intervistati.

Il sale è al 25%, caffè (18%) e spezie (5%). L’analisi, evidenziando che il 32% degli italiani adotta stili di vita corretti con un occhio di riguardo verso ciò che mette a tavola, sottolinea che l’89% degli interpellati fa una colazione adeguata accompagnando latte, tè o caffè a del cibo.

Complessivamente i risultati di Nomisma premiamo la dieta mediterranea. Tra gli alimenti più presenti tutti i giorni sulle nostre tavole compaiono la frutta e la verdura (consumate più volte al giorno dal 40% e dal 39% degli italiani).

Seguono pane, pasta, riso e patate (23%). Infine per il 68% il cibo è fonte di soddisfazione, piacere e felicità, mentre per il 49% rappresenta un momento di condivisione e socialità. Un italiano su 3 è convinto che l’alimentazione sia un veicolo di benessere e considera il cibo un modo per mantenersi in salute.