POLIZIA ABBANDONATA tra ARMI OBSOLETE, AUTO VECCHIE e GIUBBOTTI ANTI PROIETTILE da ROTTAMARE

Basta solo un po’ documentarsi per capire che i giubbotti, anti-proiettile in dotazione, oltre che essere “scaduti” come poi “certificato” anche dal conduttore di “Ballarò” non possono contenere armamenti moderni o utilizzati nei drammatici eventi di questi tempi. Le divise che si vedono passeggiando per strada? Una diversa dall’altra, veramente lontane dall’essere “uniformi”. Oggi, in un momento storico così delicato, invece di cercare una soluzione alle gravi carenze denunciate, si preferisce invece cercare di mettere un bavaglio a chi le denuncia. Metodi oscuri questi, roba da altri tempi, una repressione che mi indigna e allo stesso tempo spaventa.

Da cittadino vorrei che si ricorresse ai ripari, non che si colpisse chi cerca con le sue battaglie di migliorare il servizio per i cittadini anche mettendo a rischio la propria vita per uno stipendio tra i più bassi d’europa . In questa triste vicenda ci sono poi due altri aspetti veramente squallidi: la risposta data al “Question time” dell’altro giorno su quanto sollevato da alcuni soggetti politici in merito alle presunte false denunce da parte dei poliziotti.

Durante il “Question time” il sottosegretario agli interni dice “mostrando ai giornalisti materiale obsoleto e deteriorato in dotazione alla polizia di Stato” smentendo di fatto clamorosamente quanto sostenuto dal Capo della Polizia che nell’imputazione che ha costato al poliziotto la sospensione al servizio, sosteneva che era stato “mostrato equipaggiamenti non più in uso alla polizia di stato.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche