Condividi

stocontonelli
Hanno diffuso “notizie false, esagerate o tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico”, in una serie di interviste televisive in cui denunciavano l’inadeguatezza degli equipaggiamenti della Polizia di Stato. Per questo e’ stato emesso un avviso di garanzia per il Segretario Generale del SAP, l’ispettore capo Gianni Tonelli, ed altri quattro assistenti e agenti della Polizia di Stato. A Tonelli la Procura di Roma ha contestato i delitti di concorso in interruzione di pubblico servizio e in abbandono del posto di servizio nonche’ la contravvenzione di pubblicazione o diffusione di notizie false e tendenziose, in qualita’ di concorrente morale, promotore e organizzatore. A tre degli operatori di polizia e’ stata contestata anche la falsita’ ideologica commessa da pubblico ufficiale.

“Tutto cio’ mi lascia sereno. Sono certo che riusciro’ a dimostrare al Pubblico Ministero le verita’ che i vertici del Dipartimento cercano di nascondere e che dimostrerebbero le responsabilita’ di chi veramente ha debilitato l’intero apparato della sicurezza nel nostro Paese”, ha poi fatto sapere lo stesso Tonelli con una nota in cui aggiunge che “questa bassezza da parte dei vertici del dipartimento e della questura ha il reale obiettivo di distogliere visibilita’ alla protesta dello sciopero della fame, iniziato per dimostrare che le nostre intenzioni erano quelle di far luce su quanto e’ accaduto per un sentimento di verita’ e di giustizia”.
Nella nota si parla anche di “malafede dei comportamenti dell’amministrazione” poiche’ “l’atto della Procura porti la data 9 febbraio e non si comprende come mai si sia dovuto aspettare oggi venerdi’ 4 marzo, alle 19.30, quando ormai gli uffici della segreteria generale SAP sono chiusi e si rende ardua la possibilita’ di replicare, atteso che vi fosse stata la possibilita’ vista le condizioni di poter conoscere in tempo l’esistenza del comunicato della Questura”, e ci si riferisce a una “falsa affermazione secondo la quale nel comunicato sta scritto che gli avvisi di garanzia sono stati notificati a Tonelli e ad altri 4 dipendenti quando invece era stato notificato solo a Tonelli e alcuni degli interessati riceveranno la notifica solo domani”.
“Ben vengano – dice ancora Tonelli – tutte le inchieste atte a fare luce su cio’ che invece si desidera coprire. Io sto praticando lo sciopero della fame da 44 giorni proprio allo scopo di accendere i fari su una vicenda molto fosca e torbida che riguarda i valori fondanti della nostra democrazia. Per converso rilevo che altri soggetti interessati cercano invece di rendere nebulosi e indefiniti i contorni di questa vicenda”.

 

Roma, 5 marzo 2016

fonte AGI

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEquitalia gli pignora la casa. Imprenditore si suicida
Prossimo articoloPOLIZIOTTO-EROE SALVA LA VITA DI UN RAGAZZINO. ECCO COME HA FATTO - VIDEO CHOC