Condividi

“Vedere quelle immagini è umiliante è stato aberrante” si è sfogato così un poliziotto, Andrea Cecchini, segretario di “Italia Celere”

“Cinque agenti di polizia costretti a indietreggiare e difendersi con gli scudi da oggetti e petardi lanciati nella loro direzione da ragazzini inferociti e invasati nell’indifferenza degli adulti, alcuni addirittura sorridenti di fronte a una scena allarmante e raccapricciante al tempo stesso. È accaduto a Napoli, nel Borgo Sant’Antonio Abate, dove si è verificato un assalto in piena regola alle forze di polizia”.

Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere campano dei Verdi, al quale è stata inviata la video denuncia.

“A realizzarla – aggiunge – una manciata di ragazzini, intenti a nascondere alberi e legnami per il fuocarazzo di Sant’Antonio Abate, a cui bisognerebbe spiegare che non è questo il modo in cui la gente civile vive”.

“Ma in certi contesti è credibile che ciò avverrà mai? Questa è la Napoli di domani?” continua Borrelli.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNiente risarcimento al pompiere morto da eroe: “Una vergogna italiana”
Prossimo articoloMaxi bolletta da 16.682 euro al cellulare: aveva dimenticato internet acceso all'estero

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.