Condividi

Riportiamo quanto di seguito pubblicato dal sito ufficiale della Polizia di Stato

In queste ore, sono numerose le segnalazioni che stanno giungendo alla Polizia Postale relative a messaggi di posta elettronica con i quali Facebook chiede ai propri utenti di confermare l’ account per motivi di sicurezza.
E’ richiesto, inoltre, l’invio di copia della carta di identità e, al fine di verificarne la veridicità, un selfie con il documento “in mano” nel quale sia visibile il volto della persona.

Si tratta di un classico caso di phishing attraverso il quale malintenzionati, utilizzando nomi, colori e loghi di società che forniscono servizi di natura informatica, tentano di carpire i nostri dati personali per utilizzarli in maniera illecita (ad esempio, per commettere truffe).

Facebook non richiede le conferme degli account tramite “selfie” e il tentativo di truffa è facilmente riscontrabile anche dalla lettura degli indirizzi di posta elettronica mittenti che non riconducono al noto Social Network.

La stessa società ha comunicato che tutte le richieste e le notifiche via e-mail provengono dall’account “facebookmail.com”.

Si raccomanda, pertanto, di non dare seguito a quanto richiesto e di cestinare il messaggio in questione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteStupro di gruppo a Trento, in cella un richiedente asilo
Prossimo articoloI 5 errori imperdonabili che hanno fatto auto-rottamare Matteo Renzi