Polizia sventa attentato, operazione “Disinnesco” porta a 7 arresti

SOS1307797Lamezia Terme (Catanzaro), 2 ottobre 1013 –  Fabbricazione, detenzione e porto in concorso di due ordigni esplosivi di micidiale potenza: sono queste le accuse a carico delle 7 persone che questa mattina sono state arrestate dalla polizia di Lamezia Terme.

Le due bombe, sequestrate il 2 aprile e il 28 giugno scorso, contenevano entrambe più di sette chili di esplosivo ed erano state riempite di bulloni di ferro per aumentarne l’efficacia distruttiva.

Dovevano servire, secondo quanto ricostruito dalla Procura della Repubblica, per un’azione intimidatoria nei confronti di Agostino Lo Gatto, “accusato” dal gruppo di essere un confidente delle forze dell’ordine. I componenti del gruppo criminale sarebbero: Pirciu Doru Ionut, 25 anni; Francesco Rocca, 30 anni; Angelo Anzalone 35 anni; Roberto Greco 55 anni; Giovanni Roberto, 40 anni; Cristian Greco 25 anni; Gabriele Simone, 28 anni.