Condividi

Succede nel carcere di Trento. E’ l’ennesima aggressione ai dati di un’agente di Polizia Penitenziaria. Una poliziotta in servizio presso la sezione femminile della casa circondariale è stata aggredita violentemente da una detenuta.

Scaraventata a terra e colpita con pugni e schiaffi da una detenuta. L’aggressione, da parte di una donna straniera ai danni di una agente di 58 anni si è verificata sabato mattina nel carcere di Trento.

Dopo l’ aggressione la poliziotta è stata trasportata all’ospedale di Trento con un trauma cranico e numerose escoriazioni.

La detenuta responsabile dell’aggressione aveva chiesto un cambio di cella. Il cambio è stato rifiutato in attesa di decisione e presenza di un superiore. A questo punto la detenuta si sarebbe scagliata con violenza contro l’agente di custodia con calci e pugni.

L’episodio si è verificato a pochi giorni dal ritrovamento di due cellulari addosso ad un altro detenuto. Uno dei telefoni era occultato nelle parti intime del detenuto. L’uomo, recidivo, vistosi scoperto, ha opposto resistenza causando ad un poliziotto un ematoma sulla schiena.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLo sfogo di Massimiliano Fedriga: "la Regione pagava corsi di sci agli immigrati, noi abbiamo usato i soldi per i rimpatri: ora PD-M5S ha impugnato la norma"
Prossimo articoloPrete va in overdose di cocaina durante una gita con i ragazzi

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.