Aggrediti con lo spray al peperoncino: tre agenti finiscono in ospedale

Tre agenti medicati in pronto soccorso dopo un’aggressione con lo spray urticante: è successo la sera di Halloween a Varese.

Ancora agenti aggrediti, questa volta con lo spray. Due uomini trentenni finiti rispettivamente in arresto e l’altro denunciato a piede libero.

L’episodio si è verificato nella serata di Venerdì 1 novembre, in via Hermada a Varese, nei pressi di un locale.

Alcuni agenti in borghese impegnati in un servizio antidroga sono stati presi di mira. La situazione è degenerata dopo che questi hanno notato un gruppo di persone impegnate in una discussione piuttosto accesa.

Quando i poliziotti hanno deciso di intervenire il gruppo ha reagito aggredendoli.

Secondo la prima ricostruzione fornita ai media, uno dei presenti avrebbe estratto una bomboletta di spray al peperoncino spruzzandola in direzione dei volti degli agenti.

Uno di loro è quindi caduto a terra ed è stato preso a calci da un complice. La colluttazione sarebbe durata una decina di minuti.

Uno degli aggressori è stato bloccato ed identificato e portato in carcere mentre in un primo momento il complice sarebbe riuscito a darsi alla fuga.

La fuga non è durata molto poichè l’uomo sarebbe stato comunque identificato grazie a diversi elementi raccolti da altri agenti intervenuti, quindi rintracciato poche ore dopo.

Scaduti i termini per la flagranza di reato, se l’è cavata con una denuncia a piede libero.