Milano, rilasciavano carte di soggiorno false: sei poliziotti arrestati per corruzione

Milano, rilasciavano carte di soggiorno false: sei poliziotti arrestati per corruzione

Arrestati dagli stessi colleghi. E’ stata dura, molto dura.

Quattro agenti in carcere e due ai domiciliari.
Questo il bilancio di una operazione tutta interna alla stessa polizia milanese.

Oltre ai poliziotti accusati avrebbero fatto parte dell’organizzazione anche tre cittadini stranieri. Ben sei agenti della polizia milanese sono finiti nei guai, con l’accusa di corruzione

Quattro dell’immigrazione in questura e due appartenenti ai commissariati Lorenteggio e Porta Genova

Secondo le accuse mosse nei loro confronti, i poliziotti avevano messo in piedi una vera e propria organizzazione parallela che forniva permessi di soggiorno in cambio di denaro

 

 

Il prezzo andava da 500 a 5000 euro. I casi sarebbero superiore al centinaio. Della vicenda si è occupata la stessa Squadra Mobile milanese.

Ancora una volta quindi, poliziotti che indagano altri poliziotti. Per un settimo poliziotto coinvolto è in atto anche la sospensione dal lavoro di un anno

Tra i cittadini stranieri che avevano preso parte all’organizzazione ci sarebbero anche due ristoratori cinesi ed un cittadino arabo, al momento resosi irreperibile

Il ruolo degli stranieri era quello di procacciare eventuali clienti

Ma l’indagine è stata molto più lunga e complessa di quanto si possa pensare. I primi dubbi e le prime segnalazioni infatti risalirebbero addirittura al 2013.

Nel 2015, gli agenti erano stati comunque trasferiti d’ufficio.

Nel corso delle indagini è emerso che gli agenti coinvolti si lamentavano dei controlli stringenti iniziati con l’arrivo della nuova dirigente dell’Immigrazione.

E proprio per questo motivo, di fronte all’aumento dei controlli interni, i poliziotti avevano iniziato ad appoggiarsi a colleghi distaccati nei commissariati.

Nel corso dell’inchiesta è stata sequestrata in via preventiva anche una villa del ‘700 nel Magentino del valore di 690mila euro.

Si tratta di un immobile di pregio intestato alla moglie di uno dei poliziotti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche