Se n’è andato king, poliziotto a quattro zampe in servizio con la Penitenziaria

E’ morto King, il cane poliziotto in servizio con la Penitenziaria in Campania.

L’agente a quattro zampe si è spento Venerdì a causa di una complicanza intestinale. King era uno splendido esemplare di doberman. A dare notizia del triste evento è Michele Vergale, segretario del SIPPE (Sindacato Polizia Penitenziaria) che ha voluto omaggiare king ed il suo conduttore Assistente capo coordinatore Ambrosone V, come un vero eroe.

King, nel corso della carriera, racconta il sindacalista, ha eseguito numerosissimi interventi operativi in vari Istituti Penitenziari della Campania.

A causa di una complicanza intestinale risalente ad una decina di giorni fa. Visitato, si è resa necessaria una operazione che non è però bastata a salvarlo. Qualche giorno dopo, infatti, il cane ha perso la vita.

King insieme al suo conduttore – racconta ancora Vergale – hanno sempre rinvenuto vari tipi di sostanze stupefacenti che i detenuti nascondevano nei vari posti più impensabili. Inoltre hanno effettuato numerosi fermi di persone che pensavano di farla franca per tentare di spacciare le sostanze stupefacenti.

Aveva un fiuto impeccabile ed ha sempre compiuto imprese eroiche, portando onore e prestigio al Corpo di Polizia Penitenziaria. Per tutti gli Appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, l’esemplare a quattro zampe era considerato come un vero Agente e collega di servizio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche