Condividi

In coma, in ospedale. Risale al 19 novembre 2008 l’episodio portato davanti al Tar da un poliziotto.

L’accusa è pesante “malore per cocaina”. Poliziotto sospeso si rivolge al tar

Andiamo con ordine. L’uomo ha un malore e viene ricoverato in coma in ospedale. Al suo risveglio – secondo quanto riporta La Stampa – agli investigatori racconta di essere stato aggredito per rapina, ma il sospetto che grava su di lui è un altro

ben più terribile, trattandosi tra l’altro di un agente di Polizia: overdose da assunzione di stupefacenti. Cocaina.

L’uomo, in servizio presso il Reparto Mobile di Torino viene sospeso dal servizio. Per questo motivo il suo legale ha presentato ricorso al Tar.

L’episodio risale come detto al 19 novembre 2008, quando l’agente che oggi ha 38 anni, si trovava su un treno da Napoli verso Torino per raggiungere il luogo di lavoro, Vercelli.

Durante il viaggio viene colto da convulsioni. Soccorso dai viaggiatori, viene ricoverato in gravi condizioni a Formia, in provincia di Latina.

L’uomo esce dal coma a fine Novembre, affermando di non trovare più i documenti.

Il procedimento per simulazione di reato avviato dalla procura di Napoli si è chiuso per prescrizione” riporta il quotidiano piemontese “ma l’amministrazione ha comunque ritenuto che il suo comportamento non sia stato conforme al decoro delle funzioni di appartenenza al corpo di polizia“.

 

 

E ancora “La difesa, sulla scorta di una serie di esami medici, tra cui quello effettuato dalla Commissione del dipartimento militare di medicina legale di Torino, sostiene che non si può affermare che l’agente avesse assunto cocaina.

Non c’erano dunque nemmeno gli estremi per avviare un procedimento disciplinare” si legge

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCornate, bimbo trovato da solo in strada: genitori spariti nel nulla
Prossimo articoloChiede soldi minacciando automobilisti, ma solo poliziotti in borghese: arrestato 29enne