Condividi

Un 52enne è stato fermato dopo un inseguimento e arrestato. Aveva numerosi precedenti. Ora dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento ai beni dello stato e possesso di segni distintivi contraffatti.

Roma – L’uomo era infatti in possesso di una pistola poi risultata finta (che ha puntato contro gli agenti), un placca simile a quelle della polizia, guanti in lattice e nastro adesivo. Gli investigatori sospettano una possibile rapina (forse l’intenzione di compierne una da lì a poco).

Non solo: a bordo di uno scooter, alla vista di alcuni agenti il 52enne si sarebbe dato precipitosamente alla fuga dando vita ad un pericoloso inseguimento.

Nonostante il blocco della strada da parte della Polizia, l’uomo avrebbe continuato la sua marcia investendo un poliziotto. All’arrivo dei rinforzi, l’uomo a bordo di scooter sarebbe a questo punto impattato contro una mezzo di servizio che procedeva nel senso opposto. A questo punto, seguito a piedi dai poliziotti, avrebbe puntato verso di loro una pistola che, da accertamenti successivi, è risultata essere una replica.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBiella: dopo il rifiuto della cittadinanza onoraria, Ezio Greggio annulla anche la visita
Prossimo articoloOmicidio Mario Cerciello Rega. Uno dei due americani ammette: i militari hanno mostrato i distintivi

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.