Condividi

Monza. Ha tentato di uccidersi impiccandosi alle grate della sua cella ma il suo tentativo è andato a vuoto, l’episodio è stato segnalato dal sito penitenziaria.it. Un agente penitenziario infatti, accorso immediatamente, gli ha praticato un massaggio cardiaco per oltre venti minuti in attesa dell’ambulanza.

I poliziotti sono intervenuti quando l’uomo aveva già perso i sensi ed è stato trovato con un lenzuolo legato attorno al collo. Per il gesto, aveva atteso di rimanere da solo. L’episodio si è verificato nella casa circondariale di Monza. Senza l’intervento dei poliziotti, il detenuto sarebbe certamente morto

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteÈ in pericolo di vita: trapianto a tempo di record grazie alla Lamborghini Huracán da 325 km/h della Polizia
Prossimo articoloMalata di tumore: "Otto mesi d'attesa per una Pet. Ma se paga 1600 euro, la fa in dieci giorni". Ma il policlinico respinge le accuse