Condividi

Agrigento – E’ passato un anno da quando Sergio Valentini, poco più che quarantenne e di professione poliziotto, ha raccontato in aula l’aggressione di cui è stato vittima anni prima, precisamente il 18 settembre del 2011, all’uscita di un locale di Cala Pisana, a Lampedusa, dove si trovava insieme ad alcuni colleghi fuori dal servizio.

Il processo va avanti da anni e tra gli imputati siedono due giovanissimi isolani – D.D.B e A.F., poco più che ventenni – accusati di lesioni personali gravissime. Alla loro identificazione si è arrivati grazie alla testimonianza di un collaboratore del locale all’esterno del quale ci fu il brutale pestaggio che per poco non costava la vita al poliziotto, adesso in servizio alla Questura di Bologna.

A parlare in queste ore, in aula, è invece un uomo assunto come inserviente occasionale della discoteca: “A.F. stava ammazzando un poliziotto, ascoltate me: prendetelo e buttatelo in galera. D.D.B, invece, non ha fatto nulla” e ancora “Ero fuori, nel piazzale, e ho visto che lo stavano pestando. Uno lo teneva e l’altro lo picchiava.

Altri due guardavano, sono intervenuto per dirgli di smetterla e farlo allontanare”.

 

All’identificazione dei due imputati  si è arrivati grazie alla testimonianza dell’inserviente. L’uomo, però, durante la sua deposizione, davanti ai giudici della prima sezione penale, ha vacillato un po’ troppo.

Innanzitutto per avere cambiato versione su un aspetto decisivo: la responsabilità di tale DDB “Non ha fatto nulla, era là ma non ha fatto nulla”.

“Al contrario, quando era stato sentito dai carabinieri” spiega ancora “AgrigentoNotizie “aveva rivelato di un ruolo attivo da parte del ragazzo nell’aggressione. L’uomo ha traballato parecchio quando ha precisato di essere intervenuto “per amore della pace”.

Sono vivo per miracolo – ha detto invece il poliziotto – ma ancora oggi, a distanza di oltre sei anni, non so perché è successo”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteʼndrangheta, quattro arresti in Calabria. Operazioni in Lombardia e Toscana: decapitati vertici cosca
Prossimo articoloBologna, al cimitero via le croci per rispettare le altre religioni. La polemica

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.