Poliziotto suicida in questura, sui muri della città scritte denigratorie. Lo sgomento “E’ disumano….”

Una scritta choc con probabile riferimento al poliziotto della Questura di Bologna che negli scorsi giorni si è tolto la vita con l’arma di servizio

Bologna – La scritta ingiuriosa è comparsa su un muro di via Massarenti, alla periferia della città. ‘Sbirro suicidato 1/2 perdonato’ è la frase, tracciata con vernice nera.

“Faremo ogni sforzo per individuare gli autori di questa scritta orrenda e disumana che reca vilipendio a tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato e a noi cittadini” ha dichiarato il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini.

Il magistrato in mattinata si è recato alla Certosa, dove è stata allestita la camera ardente del poliziotto, a porgere un estremo saluto. Il sostituto commissario, bolognese di 52 anni, si è suicidato venerdì scorso

Risultati immagini per diego turra scritte

Ma non è un caso isolato nè – temiamo – sarà l’ultimo. Come dimenticare le scritte ingiuriose apparse a Genova in Via Rubattino sui muri dell’edificio dell’Agenzia delle Dogane (“Diego Turra solita m…a” e “- arresti + arresti cardiaci” ) dopo il tragico episodio della morte del poliziotto Diego Turra, del Reparto Mobile di Genova, ucciso da un arresto cardiaco durante una carica a Ventimiglia per dirimere i disordini dei cosiddetti “No Borders”

E ancora, più recentemente, le scritte apparse sui muri della facoltà di Economia a Modena all’indirizzo di Marco Biagi 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche